TV | 15 SEPTEMBER 2016

Emmy Awards: domenica sera i premi alle serie tv

Domenica sera si terranno gli Emmy Awards, gli Oscar della tv arrivati alla 68esima edizione

Si terrà domenica sera, 18 settembre, al Microsoft Theatre di Hollywood la 68esima edizione degli Emmy Awards, gli Oscar della Tv, condotta dal comico Jimmy Kimmel, che ha partecipato ieri alla cerimonia inaugurale di ‘srotolamento’ del tappeto rosso.

Le nomination sono state annunciate lo scorso luglio.

A contendersi il titolo di Miglior attrice protagonista in una serie drammatica ci saranno Viola Davis, avvocato senza scrupoli in ‘Le regole del delitto perfetto’, Robin Wright, ovvero la perfida Claire Underwood di ‘House of Cards’, Claire Danes di ‘Homeland’, in cui interpreta un agente CIA con problemi mentali, e Keri Russell che in ‘The Americans’ veste i panni di una spia russa infiltrata negli Usa.

Nella categoria Miglior attore si sfideranno invece Kevin Spacey – il subdolo presidente Frank Underwood – Bob Odenkirk per Better Call Saul, dallo spin off di ‘Breaking Bad’ e l’hacker Rami Malek per Mr Robot.

Il premio Miglior serie drammatica se lo contendono ‘Mr Robot’, ‘Trono di Spade’ e ‘House of Cards’, mentre tra le serie comiche troviamo ‘Veep’, ‘Transparent’ e ‘Silicon Valley’.

Con 29 serie candidate e più di 60 nominations, Fox è il player italiano con più candidature e nel weekend proporrà la maratona per maniaci delle serie #EmmyDays. Preparate i popcorn!

Dopo le polemiche sugli Oscar ‘troppo bianchi’ dell’anno scorso, agli Emmy sono tanti i candidati di colore: per la prima volta in 68 edizioni, attori di colore hanno ottenuto nominations in tutte e sei le categorie dedicate.

Sulle nuove piattaforme prive di pubblicità, i producers sono più liberi di correre rischi con i contenuti e il cast, e la diversità è la norma. Vedi l’esempio dell’avvincente serie ‘Mr Robot’, che parla di un hacker anarchico in lotta contro il sistema – interpretato da un giovane attore egiziano, Rami Malek – candidata a due degli Emmy più importanti.

Al Microsoft Theatre domenica sera ci sarà anche Beyoncé, che ha ricevuto una nomination per Miglior regia non fiction con il film tratto dal suo visual album ‘Lemonade’.

Tra gli argomenti principali toccati da molte serie tv, nell’anno delle Presidenziali Usa, c’è proprio la politica, che del resto è il tema principale di ‘House of Cards’, candidato a 13 statuette, e sul fronte comico, di ‘Veep’; entrambe hanno sull’argomento uno sguardo cinico e disincantato. Anche Jimmy Kimmel promette di non fare sconti ai candidati Hillary Clinton e Donald Trump, che saranno oggetto delle sue irresistibili frecciate.

Dopo la premiazione, tutte le star ospiti si trasferiranno nella sala dedicata al tradizionale Governor’s Ball, allestita quest’anno come un giardino di lusso…