TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Freddy Krueger, il mega cut in tributo a Wes ...

Anno 1984. Per molti telespettatori della generazione X la prima visione del film horror A Nightmare on Elm Street (in Italia Nightmare, dal profondo della notte) è stato un cambiavita. Ne è dimostrazione il fatto che l'innovativo successo di Wes Craven valicò i confini del genere e divenne fenomeno popolare - un esempio: i maglioni a righe strappati manifesto del grunge prima e dell'emo poi.

Jacob T. Swinney https://vimeo.com/jacobtswinney, regista e montatore statunitense che via abbiamo già presentato http://www.wired.it/tv/hearing-tarantino-suono-pulp-in-presa-diretta/, racconta il suo incontro con Freddy Krueger: "A Nightmare on Elm Street fu il primo horror che vidi. Ero un bambino e mi spaventò a tal punto che non guardai film di paura fino all'adolescenza (...) Penso che una delle ragioni che mi fece impressionare così tanto fu l'uso che Wes Craven fece del suono. Mentre Freddy Krueger infesta i sogni dei personaggi del film è accompagnato da un suono d'ambiente misterioso o da temi musicali non diegetici (sono i suoni destinati a esclusivo uso dello spettatore e non calati nella trama del film, come la colonna sonora - nda)"

Per omaggiare il regista morto recentemente (30 agosto), Swinney ha realizzato un edit video contenente i momenti più salienti del film. Come spiega Swinney: "Eccovi dunque una piccola dimostrazione di come Craven manipolava il suono per dare forma alle atmosfere del suo classico del 1984 "A Nightmare on Elm Street". Riposa in pace, Wes Craven".

Topic:

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog