TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Maurizio Cattelan: the Movie.

Vi presentiamo il documentario sull'artista italiano più celebrato al mondo con un'intervista esclusiva alla regista del film, Maura Axelrod.

Maurizio Cattelan è uno degli artisti viventi di maggior successo. Oltraggioso, irriverente, controverso, ha costruito la sua carriera muovendosi lungo i confini della moralità borghese, spesso varcandoli. Quattordici anni fa la regista Maura Axelrod iniziò a filmare l'ascesa di questo artista atipico. Dieci anni dopo, quelle riprese formarono il nucleo di un documentario sulla vita di Cattelan che si andava arricchendo di interviste agli amici, ai collaboratori. Non solo, una piccola équipe cinematografica iniziò a riprendere quotidianamente l'artista, tra Milano, Basilea e New York. L'opera – il primo film documentario su Maurizio Cattelan – riesce a consegnare agli spettatori il ritratto di un artista tra i più schivi e, allo stesso tempo, celebrati degli anni 2000. Abbiamo intervistato la regista Maura Axelrod per chiederle qualche anticipazione sul film e qualche informazione di prima mano su Maurizio.

Maura racconta una tipica giornata di riprese insieme a Maurizio Cattelan.

Siamo un team molto piccolo – Lucian Readf, il nostro direttore della fotografia, ha girato quasi tutto da solo. Io e lui abbiamo lavorato molto insieme riprendendo storie inedite e anche questa volta abbiamo mantenuto il nostro approccio al soggetto: il minimo dell'invasività, lo stile reportaggistico. Tutti i girati del Guggenheim Museum invece sono a opera di Yuri Ancarani, che ha operato con la stessa modalità.

Com'è iniziato il tutto, ben 14 anni fa?

L'inizio vero è proprio è stato il 2001, quando iniziai a filmare Maurizio per caso, solo per divertimento. Un sacco di quel materiale è finito nel film. Ma abbiamo iniziato a filmare con consapevolezza, con un documentario chiaro in mente, ai tempi della retrospettiva di Maurizio al Guggenheim di New York (inaugurata il novembre 2011 – nda). Quando seppi che voleva appendere tutte le sue opere al soffitto del palazzo costruito da Frank Lloyd Wright, capii immediatamente che dovevo filmare l'avvenimento.

Filmare Maurizio Cattelan ti ha permesso di trovarti in una posizione privilegiata, quella di spettatrice diretta della vita di un artista di fama mondiale. Hai carpito quale elemento rende Cattelan unico nel suo genere?

Be', da una parte Maurizio è simile a molti uomini, ma ha le sue stranezze... Per qualche motivo esce solo di notte, e dorme in una bara. Abbiamo anche notato che non si riflette negli specchi. Non sono sicura di cosa tutto questo significhi.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog