TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Invenzioni: il videoclip di Oskar Fischinger

Fu così innovativo che la Disney non lo capì e i suoi lavori sono ancora oggi tra i migliori in circolazione.

Nato nel 1900 vicino a Francoforte, Oskar Fischinger fu un musicista e architetto passato alla storia… per il videoclip musicale (lui li chiamava poemi ottici).

Precursore di mode e tempi, l’inventore del fortunatissimo media lasciò nel ’36 l’Europa nazificata per cercare fortuna a Hollywood. La trovò. Ma non gli fu lieve. Colui che anche Open Culture definisce l’inventore del videoclip musicale - i primi videoclip risalgono al 1921, quando lavorava ancora a Berlino - ebbe una sola commissione major, nel 1940 per la Disney, per la quale realizzò una delle animazioni del film 'Fantasia' (la Toccata e fuga in re minore di Bach). Disney rimaneggiò a tal punto il lavoro grafico di Fischinger che quest’ultimo dichiarò: «Quello non è il mio video. Piuttosto, è un prodotto di fabbrica, tutto fuorché artistico… Una cosa ho capito, da quest’esperienza: che nessuna opera d’arte può essere realizzata all’interno degli studi Disney».

Fischinger non firmerà nemmeno i titoli di coda del film. Il problema, spiega oggi il graphic designer Chipp Kid, fu che «Fischinger stava andando in una direzione completamente diversa rispetto agli animatori dell’epoca: sperimentava con le forme astratte, ma attribuendogli un significato, anticipando tecnicamente quello che è oggi il video musicale».

Amato dal compositore di musica concreta John Cage, Fischinger lascerà tracce indelebili del suo passaggio fino - almeno - ai giorni nostri. Pensate solo a Sign o’ the Times di Prince.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog