TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Wired Vueb Seris

Le webserie raccontate da chi le fa.

Il contesto economico, quello creativo, il rapporto con i vecchi media, le aspirazioni, i tentativi e alla fine anche le insoddisfazioni di un mondo creativo che sta esplodendo, tutto raccontato attraverso gli stessi strumenti della Rete.
Vi proponiamo in esclusiva un episodio di Vueb Seris, non il solito report sui “giovani dell’internet” ma uno sguardo a pari altezza da chi fa a chi vuole raccontare, un tentativo di indagare da dentro e far emergere opinioni, problemi e opportunità attraverso la voce dei più noti e riusciti tra i videomaker emersi online. (ThePills, Ivan Silvestrini, Claudio Di Biagio, La Buoncostume e molti altri).

L’hanno realizzato Simone Verrocchio e Claudia Boccabella e viene distribuito a puntate di pochi minuti dal loro canale. Girato prima dell’estate e montato in poco tempo da settembre è online, ma sembra sempre troppo tardi, spiegano i realizzatori: “È assurdo ma per certi versi il mondo della produzione online è così veloce che molte cose già sono cambiate, ad esempio La Buoncostume parlava della difficoltà di monetizzare e ora sta su Rai 3 con Il Candidato”. Uno dei moltissimi motivi per i quali non avrebbe avuto senso andare su altri media che non siano la Rete.
Per certi versi dunque è un instant doc, per altri documento preciso di un momento storico che non ricapiterà, quello in cui tutto stava per accadere ma non era ancora accaduto, in cui i capitali stavano per spostarsi e i produttori che prima non rischiavano erano messi di fronte all’evidenza di un pubblico più giovane recuperabile solo attraverso le idee a basso costo di un esercito di nuovi talenti.

Come per tutti i documentari che fotografano una scena nell’atto in cui esplode alcuni dei talenti che parlano in Vueb Seris saranno dimenticati, altri probabilmente faranno molta strada, altri forse navigheranno sempre a vista. Di certo la maniera in cui diversi argomenti centrali allo sviluppo delle serie sono affrontati da una molteplicità di pareri e punti di vista (oscillando tra l’iconoclastia, la banalità, l’idealismo, la sudditanza e la disillusione) forniscono nel complesso un’idea di cosa renda la scena audiovisiva per la Rete unica e cosa invece la accomuni a tutte le forme di produzione culturale che conosciamo.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog