TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Mondiali 2014: si comincia! E nel mentre, Roc...

A poche ore dal fischio di inizio ufficiale, in Brasile ci si prepara a onorare il Mondiale di Calcio 2014.

A Rio de Janeiro la statua del Cristo Redentore - icona della città - nella notte si colora di verde oro, ovvero le gradazioni cromatiche della Nazionale Brasileira.

Non sono solo i luoghi simbolo della città a cambiare look, visto che anche i quartieri più poveri assumono una veste inedita: nella favela di Santa Marta volontari e residenti lavorano insieme per rendere i vicoli meno tristi e dare un tocco di mordente ai luoghi più degradati.

Non poteva mancare all'appello la spiaggia di Copacabana, dove tra una pennica e due calci a un pallone per ingannare l'attesa, sono le sculture di sabbia ad essere a tema calcistico.

I preparativi non frevono solo in Brasile: a Buonos Aires hanno illuminato il famoso Obelisco di Plaza de la Republica con i colori della bandiera carioca, mentre a Melbourne un enorme pallone con le sembianze del Cristo del Corcovado domina la città.

In Italia ci pensa Rocco Siffredi a portarci nel clima mundial, con il suo particolare messaggio alla nazione: "Ragazzi, io ho avuto migliaia di orgasmi ma ce n'è uno di cui non mi dimenticherò mai: quello avuto insieme a tutto voi! Vi ricordate quando abbiamo vinto il Mondiale nel 2006? Bene: per quell'orgasmo collettivo io sono disposto adesso a rinunciare ai miei. Tutto il periodo in cui la nostra Nazionale sarà in Brasile, io non farò più sesso. Sarà il mio voto di castità per la vittoria dell'Italia. Si preannunciano tempi duri. Molto duri! Ma voi dovete sostenermi: mi dovete scrivere, non mi dovete abbandonare. E ai 22 ragazzi che stanno in Brasile: mi raccomando, vi chiedo solo una cosa. Fatemi godere, almeno voi! Eh?"

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog