TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

La lente dello smartphone diventa “nano”

Se il nostro smartphone è sottilissimo rispetto ai primi cellulari e il nostro laptop sempre più leggero, è perché batterie, schermi e, in generale, le componenti elettroniche dei nostri device sono diventati sempre più piccoli nel corso degli anni. Tallone d’Achille dell’evoluzione tecnologica, le lenti, l’elemento più difficile da realizzare in scale così ridotte.Ma la situazione sta per cambiare, grazie a nuovi materiali, assemblati a partire da componenti micro o addirittura nanoscopiche e studiate a un livello di dettaglio che fino a qualche tempo fa non potevamo nemmeno immaginare. Come questo nuovo materiale, appena pubblicato su Science: tante nanoscopiche strutture tridimensionali di diossido di titanio una di fianco all’altra, come piccole antenne, disposte in modo da permettere la messa a fuoco senza bisogno di occupare una vasta superficie. Nel video, ecco come funziona.(Credits: Science)

Topic:

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog