TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

La storia di Ian, tetraplegico, che ora muove...

TECH | 19 APRIL 2016

La storia di Ian, tetraplegico, che ora muovere la mano grazie a un bypass neurale

Ian Burkhart ha 24 anni. Gli ultimi sei, dopo un brutto incidente che gli ha causato una lesione spinale, vissuti da tetraplegico, senza poter muovere cioè braccia e gambe. Negli ultimi mesi però la scienza gli ha letteralmente stravolto (e in positivo) la vita: grazie a un nuovo device capace di decodificare i suoi pensieri e di stimolare elettricamente i suoi muscoli, il ragazzo ha ripreso il controllo della propria mano, e può oggi compiere azioni basilari come versarsi l’acqua in un bicchiere, impugnare alcuni oggetti e, addirittura, strimpellare con una chitarra speciale. Il sistema, chiamato Neurolife, è in corso di studio presso la Ohio State University in collaborazione con il Battelle Memorial Institute e il suo funzionamento, per il quale è stato definito un “bypass neurale”, consiste nel collegare la corteccia motoria del cervello all'estremità del braccio. Protagonista di uno studio appena apparso su Nature, quello di Ian è sicuramente un risultato eclatante, ma si spera solo il primo di molti altri tentativi di recupero per i tanti pazienti colpiti da paralisi. Nel video, la sua storia. (Credits: Nature)

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog