TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Guarda Spermbot, lo spermatozoo cyborg

Una microscopica elica motorizzata da applicare agli spermatozoi per farli nuotare più agilmente verso la cellula uovo e poterla fecondare: solo qualche anno fa l’avremmo definita fantascienza, invece oggi, grazie a un gruppo di ricercatori dell’Institute for Integrative Nanosciences di Dresda, il cyber-sperma è diventato realtà.

Come funziona? L’elica, che è metallica, avvolge la coda del singolo spermatozoo e, una volta azionata da un campo magnetico, inizia a ruotare trasformandosi in un vero e proprio vettore. Per poi essere scaricata nonappena lo spermatozoo ha raggiunto e penetrato l’ovulo. Il sistema, che ha preso subito il nome di Spermbot, intende andare incontro a quelle coppie con difficoltà a concepire laddove il problema risieda in una scarsa motilità delle cellule spermatiche, e potrebbe dare presto una svolta al settore della fecondazione assistita. Anche se per ora gli scienziati lo hanno testato solo in vitro e solo su spermatozoi bovini e non sappiamo di fatto nulla sulla sua compatibilità con i tessuti degli esseri umani. Per i più curiosi, lo studio completo è disponibile su Nanoletters, ma se volete vederlo coi vostri occhi eccolo in primo piano in questo video.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog