TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Che rumore fa un cuore spezzato?

Conoscere qual è il suono di un cuore nel momento in cui si spezza non è ancora possibile. Koby Soto però è riuscito, suo malgrado, a monitorare ciò che succede ad un cuore nel momento in cui si viene lasciati. Come? Grazie ad un normale Fitbit che monitora l'andamento del proprio cuore durante la giornata.
Fitbit è infatti uno dei tanti oggetti di tecnologia indossabili che aiutano anche a monitorare il proprio organismo: quanti passi si fanno in una giornata, le calorie bruciate, la qualità del sonno, tutti aspetti che di solito non hanno un grande peso se non per la vita di una singola persona. Per Koby Soto però è stato diverso. Koby, 28 anni da Tel Aviv, ha lanciato un tweet in cui mostrava semplicemente uno screenshot con l'andamento dei battiti cardiaci del suo cuore dopo aver rotto la sua relazione con il suo compagno.
Guardando la curva era evidente che ci fosse qualcosa di particolare nel battito cardiaco di Koby che è passato da registrare 72 a 88 battiti al minuto, con punto che addirittura superavano le 100 senza aver fatto però nessuna attività fisica particolare. Quello che Koby ha svelato è stata la casualità con la quale si è accorto della cosa. Infatti il suo utilizzo di Fitbit era solamente legato al monitoraggio delle sue attività sportive, non avrebbe mai pensato che poteva immortalare il suo cuore spezzato.
Quindi ad oggi non è possibile conoscere il rumore di un cuore che si spezza, però si può conoscere come il cuore lo prenderà. Siamo davvero sicuri che ci fosse bisogno di monitorarlo?

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog