TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Un display per i non vedenti

Un ricercatore dell’università del Sussex ha messo a punto una tavola tridimensionale per facilitare gli studenti ipovedenti. Originario dell’Ungheria, Daniel Hajas ha perso la vista durante l’adolescenza e ha dedicato i suoi studi scientifici alla creazione di un dispositivo in grado di illustrare grafici e diagrammi alle persone ipovedenti. Ideato insieme al suo compagno di studi David Turner, il dispositivo, chiamato TGD, è grande quanto un tablet e può essere collegato al pc anche tramite wireless. In futuro l'obiettivo è di renderlo ancora più piccolo, fino ad una risoluzione di 10,000 pixel tattili. Il desiderio di Hajas è far si che i non vendenti possano accedere agli studi scientifici in modo più semplice: in futuro Daniel vorrebbe creare un dispositivo di traduzione che permetta la conversione di informazioni dal visuale al tattile, all'audio e al verbale.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog