TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Recensione ZBoard

Padroneggiare i movimenti su Zboard è questione di pratica, e al primo impatto anche solo restarci in equilibrio può sembrare un’impresa. Il motore entra in azione a seconda di come distribuisci il peso sui due sensori circolari: lasciandoti andare verso quello frontale, le ruote accelerano; spostando il baricentro verso il retro, arriva graduale la frenata ed eventualmente la retromarcia.
Il look, pur ricordando da vicino quello degli skate di Tony Hawk e compagnia, perde un po’ di fascino per via del box che contiene la componentistica aggiuntiva. Quest’ultimo è abbastanza ingombrante da poterlo notare sporgersi da sotto la tavola. Il difetto si attenua nei modelli più evoluti e costosi, ma in ogni caso si nota.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog