TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Silvio Garattini: “In Italia la Scienza non...

“Se una persona nota sbaglia una frase in latino, i nostri giornali sono molto reattivi nell’evidenziare l’errore. Ma se qualcuno confonde midollo osseo e midollo spinale, oppure gli atomi con le molecole, non suscita interesse, nessuna presa di posizione”. E’ un giudizio duro quello del professor Silvio Garattini, storico scienziato e ricercatore italiano, fondatore dell’istituto di ricerca farmacologica Mario Negri, che intervistato per il progetto Heritage, una co-produzione tra Wired e OvO, ha spiegato perché la scienza in Italia ha ancora molti passi da fare per riuscire a coinvolgere le persone.

“Nelle decisioni di tutti i giorni, come quale smartphone comprare e quali farmaci prendere, non serve tanto il latino e l’italiano, ma le conoscenze concrete che ci arrivano dalla scienza”, spiega Garattini. Facendo però anche una critica alla categoria dei ricercatori: “Uno dei grandi passi avanti che abbiamo fatto agli inizi è stato parlare alla radio, andare in televisione, scrivere sui giornali. Oggi troppi scienziati sono chiusi nelle loro torri d’avorio”.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog