TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Una macchina per ricostruire gli organi del corpo

Partire da piccolissime strutture bioingegnerizzate per rigenerare tessuti, ma anche interi organi, del nostro corpo. Questa l’idea con cui nasce BioP3, un macchinario da laboratorio in sviluppo presso la Brown University dal funzionamento del tutto simile ai dispositivi con cui fabbrichiamo al giorno d’oggi tutti i nostri gadget: disponendo al posto giusto tutte le minuscole componenti. In questo caso, certo, le parti non sono meccaniche, bensì piccolissimi frammenti di tessuti biologici che, se opportunamente assemblati e nutriti, potrebbero diventare organi funzionali: reni, fegato, pancreas pronti da trapiantare. Certo, la tecnologia è ancora in fase di studio, ma il suo principio di funzionamento è molto promettente e potrebbe rappresentare un’opportunità per ridurre drasticamente i tempi rispetto alla stampa dei tessuti in 3D.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog