TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Dallo smartphone un aiuto contro la malaria

Uno smartphone, un’app e microscopio per diagnosticare in modo rapido la malaria. È il sistema xRAPID, l’ultimo traguardo appena sviluppato dalla company IanXen, che si è messa in gioco negli ultimi anni alla ricerca di un metodo efficace, ma allo stesso tempo economico, per lo screening di questa malattia. Una malattia che, ricordiamo, ha ucciso 600mila persone, la maggior parte bambini, solo nel 2013 (dati Oms) e che invece, se venisse scoperta e trattata nella sua fase iniziale, potrebbe essere associata a percentuali di sopravvivenza molto maggiori.
Come funziona? Una volta effettuato un prelievo di sangue, lo si ispeziona al microscopio, ma collegandolo allo smartphone attraverso un apposito supporto. A questo punto un software sviluppato ad hoc riconosce (con una precisione del 98%) se le cellule analizzate sono infette o meno. Un apparato di cui si prevede la commercializzazione già nei prossimi mesi e di cui trovate una breve dimostrazione in questo video.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog