TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Guarda la videorecensione dell'Acer Chromebook 13

Chromebook 13 monta il sistema operativo Chrome Os fatto in casa da Google. Si accende in 8 secondi, dopo i quali puoi scegliere se utilizzarlo come ospite o identificandoti con il tuo account gmail. Giusto il tempo perché il sistema recuperi i siti preferiti e i dati salvati in cloud, e poi sei pronto a partire.

L'interfaccia è spartana: sul desktop non puoi mettere nulla e i collegamenti alle app e alle web app sono raccolti in una barra in basso, che nell'angolo destro racchiude anche l'ora, le impostazioni e le notifiche del dispositivo e di Google Now. Il resto si svolge quasi tutto nel browser e nell'ecosistema Google: per la posta c'è Gmail; per i documenti Google Documents; per le videochiamate Hangouts; audio e video li riproduci con il media player incorporato.

Il problema, oltre al parco applicazioni è che l'uso offline è molto limitato e senza un wi-fi a portata di antenna Chromebook perde metà del suo senso di esistere: ci potrai comunque finire di modificare i documenti salvati localmente, e utilizzare qualche app ma poco di più. Se si tratti di difetti insormontabili dipende dall'uso che ne hai in mente, ma di sicuro sono aspetti che vanno tenuti in considerazione. Per il resto, Chromebook 13 è un buon laptop per chi non ha esigenze particolari: se promettere fedeltà a Google anche fuori dal mondo smartphone non ti crea troppi problemi, puoi farci tranquillamente un pensiero.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog