TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Goodwell, lo spazzolino smart e open source

Trecento: il numero di spazzolini da denti che mediamente facciamo fuori in una vita. Metti invece che da oggi in poi tu ne voglia solo uno, hi-tech, con setole intercambiabili che ti arrivano a casa ogni mese in abbonamento (biodegradabili, che poi userai per concimare le aiuole) e con un design d’eccezione, dove nel manico per esempio, puoi ficcarci pillole o quant’altro. Ecco che arriva Goodwell, la company statunitense che ha ideato lo spazzolino smart che, oltre a ripulirti perfettamente denti, lingua e spazi interdentali, è amico della natura: niente più spazzolini nella spazzatura, se ci pensi. Inoltre – e qui c’è da tenersi forte – può mostrarti giorno dopo giorno se lo stai utilizzando bene oppure no. Lo fa attraverso un sensore e collegandosi al tuo computer o allo smartphone, dove con un’app ti segnalerà se il tuo spazzolamento ha la velocità e l’intensità giusta. E se ti lavi i denti abbastanza spesso, certo. Lo smart-spazzolino è ora al centro di un crowdfunding e, se la campagna avrà successo, potrai acquistarlo online al prezzo di un’ottantina di dollari, accessorio più accessorio meno, e scegliere per quanto abbonarti al servizio di ricambio setole mensile. Se lo vuoi, ecco il video per capire come funziona.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog