TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Dai batteri Ogm al biocarburante

Modificando geneticamente alcuni batteri è possibile facilitare la produzione di propano, un derivato del petrolio e del gas naturale che può essere impiegato per produrre energia e che fa parte dei cosiddetti biocombustibili. Il vantaggio di produrre propano è che una volta liquefatto, a parità di volume è in grado di produrre più energia rispetto al classico metano. Lo ha scoperto un gruppo di biotecnologi industriali dell’Imperial College di Londra, alterando il normale metabolismo dell’Escherichia coli, uno dei microrganismi che popola il nostro intestino. E che ora, dopo aver pubblicato i risultati su Nature, pensa di estendere il processo anche ad altri batteri. Se ti è piaciuto questo video, guarda anche come avviene la moltiplicazione dei batteri.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog