TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Il progetto Scandicci City di Lord Richard Rogers

L’architetto italiano naturalizzato inglese Lord Richard Rogers, famoso soprattutto per averrealizzato in collaborazione con l’architetto Renzo Piano il Centro nazionale d'arte e di cultura Georges Pompidou di Parigi, ha vinto il premio Riba Eu Award 2014. L’importante riconoscimento, istituito dal Royal Institute of British Architects, che premia gli interventi più significativi di architettura contemporanea realizzati in Europa nell’ultimo anno, è stato assegnato allo studio Rogers Stirk Harbour + Partners per il progetto “Nuovo Centro Civico, Florence”.La motivazione? Essere riuscito a far diventare realtà il modello di città compatta e a misura d’uomo con la costruzione del nuovo centro civico di Scandicci, cittadina una volta “periferia dormitorio” e oggi “città sostenibile” dell’Area metropolitana fiorentina. Il suo merito più grande è probabilmente quello di essere riuscito a conciliare la metodologia progettuale della scuola strutturalista britannica con la realtà culturale e normativa italiana.Cosa si intende per città compatta e a misura d’uomo? Lo racconta il fim-maker Michele Bonechi , giovane regista fiorentino di nascita, ma che vive e lavora a Londra, nel video “Richard Rogers - The making of Scandicci City” attraverso le interviste a Rogers e ai suoi collaboratori dello studio di Londra. Un coro di voci che ci offre così la possibilità di avere una visione poliedrica del progetto.Il documentario mette in evidenza la complessità di una progettazione che, proponendosi di riunire in un unico spazio della città “live, work e leisure”, coinvolge amministratori, urbanisti, architetti, ambientalisti e come queste diverse professionalità, sotto la direzione di Rogers, siano riuscite a trasformare brillantemente un’idea in realtà. Questo video è parte di una lunga serie di interviste in cui il regista, così come nei precedenti documentari sul designer Fabio Novembre e sul fotografo Steve McCurry, rivolge il proprio interesse verso quelle personalità che, pur con linguaggi diversi, riescono a dare concretezza al proprio immaginario.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog