TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Lo schizzo che uccide!

Guardate in questo video la furia cieca di un pesce capace di colpire le sue prede con sputi degni della più potente pistola ad acqua. I suoi schizzi parabolici raggiungono distanze fino a un metro e mezzo e riescono a centrare il bersaglio con la precisione di una capocchia di spillo: non a caso si chiama Pesce Arciere.
Gli insetti che hanno la sfortuna di appoggiarsi sulle foglie e i rametti delle piante che sporgono sulle acque dove vive, in particolare quelle delle lagune asiatiche e australiane, nelle sue pause pranzo si ritrovano quindi improvvisamente impallinati da delle vere e proprie bombe d’acqua, e finiscono per cadergli comodamente in bocca.
Nel video, realizzato da Nature, vediamo da vicino una sequenza delle sue migliori battute di caccia, alcune con dettagli stupefacenti grazie a una serie di riprese ad alta velocità. Proprio utilizzando queste riprese un gruppo di ricercatori dell’Università di Bayreuth, in Germania, ha capito come il nostro predatore riesce a regolare il getto d’acqua per fargli raggiungere la massima violenza proprio nel momento in cui deve colpire la preda. Il tutto sembra avvenire con una precisione maniacale e gli scienziati lo hanno capito addestrando una squadra di pesci a tirare su dei bersagli artificiali e osservando i movimenti dei loro musi: il pesce chiude le branchie, spinge il getto d’acqua fuori dalla bocca, stretta a forellino grazie all’uso della lingua, e controlla di volta la potenza e la velocità del flusso in base alla distanza dove si trova l’oggetto da colpire.

 

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog