TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Il balletto incontra la robotica

La danza classica si proietta nel futuro grazie alla regia sperimentata nel film Gravity.

Non era sicuramente nei piani di Čajkovskij vedere trasformata la sua sinfonia Francesca da Rimini, ispirata alla tormentata storia d’amore di Paolo e Francesca (anche l’Alighieri ne resterebbe sorpreso), in una coreografia di danza classica tra due ballerini e un braccio robotico. Non di meno, grazie allo sforzo congiunto del San Francisco Ballet, dei suoi due primi ballerini Maria Kochetkova e Joan Boada, del regista Tarik Abdel-Gawad e del team di raccolta dati ottenuti grazie al 3D capture, la danza classica ha oggi uno strumento in più per poter essere studiata, conosciuta, apprezzata. Il video potrebbe ricordare a qualcuno le lunghe e morbide carrellate spaziali di Gravity (di Alfonso Cuarón). Ottimo spirito d’osservazione: Tarik Abdel-Gawad è stato infatti in forze nel team di produzione che si occupava delle riprese robotiche del film.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog