TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

La calotta glaciale è in stato di ritiro irr...

Secondo gli scienziati della NASA, una grande parte della calotta glaciale antartica occidentale è entrato in uno stato di ritiro irreversibile. I dati dei satelliti e di altri velivoli mostrano sei ghiacciai, inclusi Pine Island e Thwaites, che si sciolgono nel mare di Amundsen, a una velocità che secondo l'autore principale Eric Rignot ne rende inevitabile la scomparsa. In questo settore si è passato il è solo questione di tempo, questi ghiacciai scompariranno completamente nel mare.

La NASA ha trasformato i dati in un'animazione grafica, mostrante la velocità dell'acqua che scorre da ciascun ghiacciaio. Le regioni in rosso sono le aree in cui il flusso aumenta ogni anno. La velocità del ritiro di questo settore è unica sulla Terra. Si ritirano a una velocità di circa un chilometro per anno.

Può non sembrare molto a chi non conosce questi ghiacciai, ma la maggior parte non cambia a questa velocità. Un'area di molta preoccupazione è il ghiacciaio Smith, Rignot sostiene che tra il 1996 e il 2011 la 'grounding line', dove il ghiaccio incontra la roccia sottostante, si è ritirata di 35 km, a una velocità di 2 km all'anno.

Secondo lo studio questa parte dell'Antartide contribuirà notevolmente all'innalzamento dei mari in futuro. I ghiacciai contengono abbastanza ghiaccio da innalzare il livello del mare di 1,2 metri.

Una riduzione dei gas serra, secondo Rignot, potrebbe rallentare il riscaldamento degli oceani circostanti e la velocità di scioglimento, ma in questa parte dell'Antartide il ritiro dei ghiacciai sembra inarrestabile.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog