TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Dammi un iPad e ti ruberò la faccia

Che differenza c'è tra una faccia e un avatar? Oltre al fatto che una la lavi e l'altra no, beninteso… Nell'era dell'ipersocialità di internet, quasi nessuna.

Almeno, questo è il pensiero dello Yamada Taro Project, un progetto firmato dall'artista giapponese Katsuki Nogami atto a dimostrare la 'convertibilità' dei volti attraverso l'utilizzo di un iPad. Non a caso l'opera di Nogami prende il nome da quello che in Giappone equivale al nostro "Mario Rossi".

Il progetto è stato realizzato contemporaneamente nelle piazze di Berlino e di Tokyo: durante la performance, le facce 'rubate' alle persone sono state inviate da un continente all'altro in tempo reale e 'indossate' dai diversi attori coinvolti...

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog