TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Borsalino City

«Borsalino city», è il film documentario che Enrica Viola ha presentato nell’ambito della Festa del Mobile svoltosi a Torino

Il docu-film parte dalle origini, da Giuseppe, dalla sua avventurosa capacità imprenditoriale, le sue trasferte fino in Australia per procurarsi il pelo di coniglio, dalla Grande Esposizione di Parigi del 1900 dove la Borsalino conquistò il «Grand Prix» fra i cappellifici e, potendosene fregiare, prese lo slancio necessario per arrivare in tutto il mondo da protagonista.

Poi la nascita della «fu Lazzaro», il derby con il cappellificio dell’altro ramo della famiglia risolto da una fusione, la lunga e fortunata conduzione di Teresio, gli anni del dopoguerra e il declino in seguito all’abbandono del cappello come accessorio indispensabile.

Infine il cinema: rivediamo una infinità di spezzoni dei più bei film della storia dove i personaggi e le situazioni non sarebbero le stesse se i protagonisti non avessero avuto il Borsalino in testa. “Chi potrebbe immaginare la scena del bacio in Casablanca con Bogart e la Bergman a capo scoperto?” Registi, attori e critici commentano.

Tra questi Robert Redford, che rende una affettuosa testimonianza e mostra il suo Borsalino, modello amato da Fellini e che era stato sulla testa di Marcello Mastroianni in Otto e mezzo.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog