TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Referendum costituzionale, il bicameralismo i...

Il 4 dicembre gli italiani dovranno votare il referendum sulla riforma della Costituzione, che in parte interessa il funzionamento del Parlamento.
Attualmente vige il bicameralismo perfetto: le leggi devono essere approvate nel medesimo testo da Camera e Senato.
Ogni modifica a un testo deve passare quindi sotto l’esame dalla camera da cui proviene. È la navetta parlamentare, che può rallentare l'approvazione delle leggi.
La riforma prevede il bicameralismo imperfetto: il Senato potrà solo proporre delle modifiche alle leggi in discussione alla Camera, che saranno poi approvate o respinte una sola volta. Il bicameralismo perfetto verrà mantenuto solo per alcuni tipi di leggi, come quella di Bilancio.
Le ragioni del sì:
- Leggi approvate più rapidamente
- Minor ricorso alla fiducia e ai decreti di urgenza
Le ragioni del no:
- Con 10 diversi procedimenti legislativi, c’è il rischio di bloccare i lavori parlamentari
- Con l’attuale legge elettorale, la maggioranza governativa controllerebbe totalmente la Camera, e quindi anche l'intero Parlamento

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog