TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Palle di neve a Washington DC

La tempesta Jonas che ha imbiancato l’America con 50 cm di neve ha fornito un ottimo campo per la battaglia di palle di neve. La nevicata intensa è durata circa 36 ore ed ha paralizzato il Nord Est degli Stati Uniti con conseguenti danni nelle città metropolitane di Washington DC e New York.

Gli esperti hanno attribuito la causa di questa perturbazione a una depressione che si è formata sulla costa occidentale del Continente. Poiché non ci sono montagne che facciano da scudo tra le due coste, l’aria fredda si è scontrata con quella calda umida proveniente dal Golfo del Messico e dalle coste Atlantiche provocando così Jonas.

Circa 10.000 voli cancellati, 30 morti e danni per 850 milioni di dollari: tale è il bilancio di due giornate intense.

Non tutto il male viene per nuocere: il primo raggio di sole che ha rischiarato i cieli di Washington DC ha portato gli abitanti della città a calpestare 50 centimetri di neve fresca e, di conseguenza, ad aprire le danze con la battaglia a palle di neve.

Ormai è tradizione: ogni anno le metropoli americane subiscono una forte nevicata e ogni anno i cittadini festeggiano la fine della tormenta con una grossa lotta collettiva. Tutti sono coinvolti nel gioco, persino i passanti che non avevano programmato di ricevere una palla di neve in testa. Il clima è genuino ed esilarante e la neve è talmente soffice che è impossibile farsi male. Adulti e bambini si lasciano trascinare nel combattimento con spirito ludico e allegria. I più esperti si presentano all’appuntamento annuale equipaggiati di scudo e travestimenti bizzarri. Un uomo ha impersonato Captain America con tutina blu e protezioni. Altre ragazze si sono travestite da animali dello zoo. I più bravi tiratori si sono dati l’appellativo di “cecchini”. Una giovane donna si rivolge all’operatore che sta facendo il filmato “La prossima volta toccherà anche a te. Contaci!”

 

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog