TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Addio Alan Rickman: il video tributo da "Die ...

Attore e regista, non solo di cinema, ma anche di teatro: il 14 Gennaio 2016 l’inglese Alan Rickman ci ha lasciato all'età di 69 anni a causa di un cancro. Noi lo ricordiamo così, con un video tributo che raccoglie le sue più indimenticabili performance, da Severus Piton nella saga di "Harry Potter" a Hans Gruber in "Die Hard".

La sua carriera è iniziata negli anni 70 con il teatro, per poi passare negli anni 80 ad Hollywood con "Trappola di Cristallo". Da lì iniziano 30 anni sullo schermo del cinema, interpretando spesso il ruolo del cattivo, come lo Sceriffo di Nottingham in "Robin Hood". Con il film “L’ospite d’Inverno” Rickman diventa anche regista: nel film c’è Emma Thompson, una delle attrici con cui ha lavorato in più pellicole, tra cui la celebre commedia sentimentale "Love Actually". Il ruolo della vita arriva però con "Harry Potter", in cui interpreta l’insegnante di pozioni Severus Piton, un personaggio che da semplice “villain” subisce una profonda evoluzione durante l’arco degli 8 film della saga, diventando uno dei preferiti dai fan. Fra i premi vinti, un Golden Globe e un Emmy come migliore attore in "Rasputin - Il demone nero".

In seguito alla sua morte, sono stati molti i colleghi che gli hanno dedicato delle parole, in primis J.K. Rowling, che ha scritto su Twitter: “Non ci sono parole per esprimere quanto sia sconvolta e devastata per la morte di Alan Rickman. Era un magnifico attore e un uomo meraviglioso. I miei pensieri vanno a Rima e al resto della famiglia di Alan. Abbiamo perso un grande talento. Loro hanno perso una pezzo dei loro cuori”.
Anche gli attori che hanno lavorato al suo fianco come Emma Watson e Daniel Radcliffe hanno espresso il proprio dispiacere sui social network. Daniel ha voluto ricordare il suo “professore” con un messaggio sul suo profilo di Google Plus. “Alan Rickman è senza dubbio uno dei più grandi attori con cui ho lavorato, ma anche una delle persone più leali e di sostegno che ho mai incontrato nell’industria cinematografica. Al contrario di alcuni dei severi personaggi che ha interpretato, Alan era estremamente gentile, generoso, modesto e divertente”.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog