TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Michelle Obama all'Expo

Un’agenda fitta e una Milano blindatissima. Tra impegni istituzionali e non, un protocollo rigidissimo e molta sicurezza.
Si è detta emozionata di essere in Italia, Paese che non ha mai nascosto di amare sia per la bellezza architettonica sia per lo stile di vita e alimentare, anche tema di Expo 2015.

Una Milano, quella di Michelle, concentrata in pochi passi. La famiglia soggiorna al Park Hyatt, un hotel di lusso affacciato sulle guglie del Duomo. Due i piani prenotati. Transennata l’intera area circostante.

Ma veniamo alle visite. Come prima cosa tutti a tavola: arrivata intorno alle 15.30 al Seven Stars Hotel in Galleria, accompagnata da 14 auto di scorta, Michelle Obama ha partecipato a una dimostrazione di cucina insieme con i ragazzi della American School of Milan per promuovere uno stile alimentare sano, battaglia che porta avanti da anni

Nel pomeriggio la First Lady, elegantissima in un abito Scervino color panna, si è recata al Cenacolo vinciano accompagnata dal presidente del Consiglio Renzi e da sua moglie Agnese per ammirare il capolavoro di Leonardo.

Ma il vero motivo della visita in Italia è Expo. Ecco allora che questa mattina alle 9.00 del mattino, Michelle Obama e famiglia, scortate come sempre da una decina di auto blindate, avevano già varcato l'ingresso del padiglione dove ad attenderle c'erano Agnese ed Ester Renzi ed Emma Bonino già conosciuta nell'ambito del programma ‘ Woman for Expo’.

Una visita a Palazzo Italia, alla scoperta delle bellezze naturali e architettoniche del Paese e poi via alla scoperta di tutti i padiglioni Divertite ed emozionate anche le figlie, Sasha e Malia che a bordo di macchine elettriche hanno visitato l’intero sito, a cominciare da quello del Brasile, divenuto ormai una delle principali attrazioni di Expo.

Una visita, d’obbligo, al padiglione America e poi un po’ di relax e shopping, in vista della partenza verso la base militare americana di Vicenza, nell’ambito dell’iniziativa «Joining Forces», per salutare i soldati statunitensi e le loro famiglie. Il tour italiano si concluderà con la visita a Venezia

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog