TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Alla conquista dell'America

Maradona e Pelè. Sono i simboli del calcio, da tutti riconosciuti come i più forti giocatori di tutti i tempi.
Oltre a questo però, dentro e fuori dal campo le analogie tra i due sono davvero poche. Solo una cosa li accomuna: entrambi non sono mai riusciti a vincere la Coppa America.

Il Pibe de Oro in tre edizioni ha raggiunto al massimo il terzo posto dell'89, mentre O' Rey nel 1959 riuscì a perdere in finale pur essendo capocannoniere di quel torneo.
Per Messi e Neymar, gli idoli di Argentina e Brasile di oggi, Cile 2015 è dunque un'occasione imperdibile per trionfare là dove i loro idoli non sono mai arrivati.
La Pulce gioca in una squadra dall'attacco stellare: con lui ci sono Higuain, Tevez, Aguero, Di Maria, Lavezzi e Pastore.
Il giovane brasiliano non può contare su compagni così quotati, ma la voglia di rivincita dopo la delusione mondiale dell'estate scorsa potrebbe essere un'arma in più.
Occhio però al terzo incomodo.
L'Uruguay è sempre in agguato: non c'è il cannibale Luis Suarez, che ancora paga per aver "assaggiato" Chiellini in Brasile, ma Edison Cavani è un grande condottiero.
E attenzione ai padroni di casa del Cile: sembrano andare proprio forte. Almeno così sembra a giudicare da come Vidàl ha ridotto la sua Ferrari…

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog