TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Taylor Swift domina i Billboard Music Awards 2015

Taylor Swift ha dominato i Billboard Music Awards 2015 vincendo la bellezza di otto premi su 14 nomination, tra cui Top Artist e Top Female Artist. L'unico a tenerle testa con 13 candidature - molte delle quali in comune - è stato Sam Smith, che però si è dovuto accontentare di tre riconoscimenti tra i quali spicca quello per Top Male Artist. Taylor ha approfittato della serata-evento per presentare in anteprima mondiale il video del nuovo singolo "Bad Blood", ennesimo estratto dal fortunatissimo album "1989".

Il povero Sam è stato costretto a casa da una brutta infezione alle corde vocali, motivo che lo ha costretto a cancellare moltissime date tra cui qualche mese fa l'unica italiana all'Alcatraz di Milano. Invece di parlare, Smith ha preparato un video in cui - visibilmente provato e anche parecchio dimagrito - 'sfoglia' una serie di cue card in stile Bob Dylan.

Festa grande anche per la british band One Direction, che ha messo le mani su 'Top Touring Artist' e 'Top Duo Or Group': nell'acceptance speech, Liam Payne ha ringraziato Zayn Malik, che recentemente ha lasciato il gruppo.

Tre statuette per Iggy Azalea, vittoriosa in 'Top Rap Artist', 'Top Streaming Artist' e 'Rap Song' per il duetto con Charli XCX su "Fancy".

La toccante "All Of Me" di John Legend ha trionfato in due categorie, 'Top Radio Song' e 'Top Streaming Song'.

Ovviamente, non sono solo i premi a tenere banco: la lista degli ospiti e dei performer dei Billboard Awards è stata davvero impressionante! L'MGM Grand Casino Hotel di Las Vegas è stato invaso dal rock degli iconici Van Halen e dei più giovani Fall Out Boy, che con il featuring di Wiz Khalifa ha lanciato un'ode a Uma Thurman. Khalifa ha anche portato on stage "See You Again", brano portante di "Fast & Furious 7" dedicato alla memoria di Paul Walker.

Nick Jonas ha eseguito un'inedita versione della sua "Jealous", Hozier ha riproposto la hit "Take Me to Church" mentre Ed Sheeran ha presentato "Bloodstream".

Duetti irresistibili quelli tra Meghan Trainor e John Legend su "Like I'm Gonna Lose You" e Britney Spears con Iggy Azalea per "Pretty Girls".

Unica nota stonata, i fischi a Kanye West prima e dopo la sua "All Day": a scaldare gli animi pare sia stata l'introduzione alla performance da parte delle cognate Kylie e Kendall Jenner, sorellastre di Kim Kardashian. Che il 'Trono di Re Kanye' cominci a scricchiolare?

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog