TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Una giornata in studio con Salmo e Sir Bob Co...

Fanno musica molto diversa ma due cose li uniscono: l’amore per l’elettronica e la voglia di dare il massimo sul palco.

Sir Bob Cornelius Rifo è uno dei talenti più fulgidi dell’elettronica italiana. È di Bassano del Grappa e ha un gran successo all’estero. Salmo è il paladino nazionale del rap nudo e crudo. Non avevano mai fatto musica assieme, né tantomeno condiviso un palco, fino a quando non hanno deciso di presentarsi al prossimo Wired Next Fest del 21 maggio a Milano. Una delle cose che accomuna Bob Rifo a Salmo è il grande carisma durante gli show dal vivo. Il loro set è dunque difficile da prevedere, ma abbiamo provato a chiedere a Sir Bob Cornelius Rifo quale sarà il risultato di questa unione:

«Cercheremo di fare un po’ e un po’, quindi di rispettare le proprietà artistiche di tutti e due arrivando al punto dopo più di due ore di show. Disciplina Salmo e disciplina SBCR The Bloody Beetroots».

Due mondi che hanno un punto di contatto profondo. Secondo Salmo si tratta anzitutto del bagaglio di ascolti comuni:

«Abbiamo un background abbastanza simile, Bob non suona solo elettronica, suona un po’ di tutto… Siamo due artisti che fanno due cose completamente diverse, ma che comunque si ritrovano nella musica, quindi basta solo una scintilla per creare qualcosa di nuovo e combinare le idee. Non siamo solo un rapper e un produttore, siamo prima di tutto musicisti».

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog