TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Tidal, lo 'streaming music service' di Jay Z,...

Alcuni dei nomi più importanti del pop mondiale si sono ritrovati a New York per sugellare l'avvento di una nuova era musicale.

Stiamo parlando di Tidal, un nuovo 'streaming music service' indicato come "il primo di questo genere la cui proprietà è direttamente gestita dagli artisti".

Il progetto è frutto di una recente acquisizione di Jay Z: all'inizio del 2015 il rapper aveva messo le mano sulla Aspiro, l'azienda alle spalle del servizio di musica in streaming WiMP che aveva già annunciato la diffusione di Tidal. Questo 'reboot' conta tra i co-firmatari e investitori gente del calibro di Madonna, Nicki Minaj, Kanye West, Alicia Keys e Daft Punk. Insieme a loro, nella 'Grande Mela' si sono riuniti anche Beyoncé, Chris Martin dei Coldplay e Rihanna.

La piattaforma sarà in concorrenza con altri servizi simili, primo tra tutti Spotify. Bisognerà capire come Jay Z e company affronteranno la promozione e la diffusione: diversamente dagli altri, Tidal non è gratuito neppure in prima battuta ma offre due tipi di abbonamento - alta qualità e standard - rispettivamente a 19,99 dollari e 9,99 dollari al mese. Tidal è già disponibile in 35 Paesi, Italia compresa: lo si può provare gratis per 30 giorni...

Un rappresentante della società ha dichiarato che Tidal ha già definito la gestione dei diritti legali con tutte le principali etichette discografiche, mentre il Financial Times fa sapere che l'iniziativa offre un mix tra azioni e denaro per i suoi proprietari a fronte del supporto promozionale. Sarà per questo che i diretti interessati hanno già lanciato un hashtag - #TIDALforall - subito diventato virale, invitando i propri follower a sostituire la foto del profilo twitter con un riquadro azzurro...

http://tidal.com

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog