TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Alla Berlinale con Helen Mirren, Il Trono di ...

A Berlino arriva con la consueta grazia il premio Oscar Helen Mirren, protagonista del film "Woman in Gold", per la regia di Simon Curtis. La pellicola narra la storia vera di Maria Altmann, una sopravvissuta all'Olocausto che ha speso gli ultimi decenni della sua esistenza per chiedere al governo austriaco la restituzione del quadro di Gustav Klimt "Ritratto di Adele Bloch-Bauer". Il dipinto era stato confiscato dai nazisti alla zia della donna prima della seconda guerra mondiale. Per la Mirren è l'occasione per affermare l'importanza della memoria.

Momento di gloria anche per i giovani attori selezionati per entrare nel novero delle Shooting Stars: ogni anno la Berlinale segnala dieci promesse della recitazione che si suppone possano diventare grandi stelle del firmamento cinematografico.

Tra i volti per lo più sconosciuti risalta la presenza di Maisie Williams, già conosciuta dal grande pubblico per la sua interpretazione nella serie "Il Trono di Spade" nei panni di Arya Stark.

Presentato infine il film del regista cileno Patricio Guzman, "Pearl Button": il documentario narra la storia del Cile dalla strage delle popolazioni indigene a opera dei colonizzatori spagnoli fino al dramma del colpo di stato di Pinochet. File rouge della narrazione è la metafora dell'acqua, elemento sempre protagonista nella storia del paese sudamericano.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog