TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

'Fury': la Seconda Guerra Mondiale vista con ...

Cinque anni dopo "Bastardi Senza Gloria", Brad Pitt torna a cimentarsi nel difficile ruolo di un soldato della Seconda Guerra Mondiale in "Fury", del regista David Ayer, nel quale interpreta il sergente Don 'Wardaddy' Collier.

Veterano indurito dalle esperienze, Wardaddy è al comando di un'unità di cinque uomini che, a bordo del carrarmato Fury, con il conflitto ormai agli sgoccioli, tenta di colpire al cuore la Germania nazista.

A Parigi la star e il cast, che comprende anche Shia La Boeuf e il giovane Logan Lerman - l'adolescente problematico di "Noi Siamo Infinito" - hanno reso omaggio ai reduci di guerra sfilando davanti all'Hotel des Invalides, ospedale per i militari invalidi e sede del Museo dell'Esercito.

Brad afferma che non avrebbe potuto interpretare il ruolo se non avesse passato molto tempo con i reduci americani dei carri Sherman, per ascoltare le loro storie.

La premiere europea si è tenuta domenica a Londra nella centralissima Leicester Square, in chiusura della 58 edizione del London Film Fest. Sul red carpet, Brad Pitt e il cast sono stati accolti dalle grida di affetto dei numerosi fan presenti.

Sia Brad che la moglie Angelina negli ultimi mesi hanno lavorato a film sul conflitto mondiale, Brad come attore e produttore, Angelina come regista di "Unbroken": hanno potuto così confrontarsi sulle rispettive ricerche.

In vetta ai botteghini USA e Canada nel primo weekend di proiezioni con quasi 24 milioni di biglietti d'ingresso staccati, Fury sarà nelle sale italiane a partire dal 13 Novembre e non mancherà di far discutere anche dalle nostre parti per la crudezza di molte scene.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog