TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

USA, attacco all'Isis

E' iniziata la campagna aerea americana contro le posizioni dell'Isis in Siria. Nella notte i caccia, i bombardieri e i missili da crociera - lanciati da navi statunitensi schierate nel Golfo Persico - hanno colpito alcune città controllate dallo stato islamico nel paese di Bashar el Assa. I bombardamenti si sono concentrati sulla zona di Raqqa, la cittadina trasformata dai jihadisti nella loro fortezza simbolo, ma sono destinati a espandersi alle altre zone di influenza Isis nei prossimi giorni.

I missili Tomahawk sono stati lanciati su 20 obiettivi, compresi centri di addestramento, quartier generali e accampamenti di truppe. I raid "sono diretti a colpire la capacità di comando dell'Isis e quelle di controllo, di rifornimento e di addestramento", avrebbero dichiarato fonti del Pentagono alla CNN. Nell'operazione sono stati impiegati F16, F15, F18 e i droni armati, che si sono concentrati sui bersagli mobili, come colonne di mezzi o singoli veicoli.

Oltre che nella tecnologia, questa nuova guerra introduce importanti novità nel campo delle alleanze mondiali: al fianco degli USA - infatti - non è schierato alcun paese occidentale, ma solo cinque paesi arabi, tutti sunniti: Arabia Saudita, Giordania, Emirati, Bahrein e Qatar.

Topic:

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog