LIFESTYLE | 19 JULY 2016

Beyoncè regina di San Siro

Ieri sera un San Siro praticamente sold-out - circa 55mila persone - ha accolto l'unica data ...

b56e5ec0-76c4-4b3c-8685-08559f1a64a8

Ieri sera un San Siro praticamente sold-out – circa 55mila persone – ha accolto l’unica data italiana del Formation World Tour di Beyoncé.

Un Visual concert in cui Beyoncé ha messo in mostra tanto le strepitose doti vocali quanto una personalità in grado di fare impallidire le concorrenti.

Tutto si svolge sul “Monolith”, un parallelepipedo di 18 metri di altezza sul quale viene rimandato (opportunamente rimaneggiato) tutto quello che accade sul palco

Uno show in cinque atti, introdotti tutti da visual dall’impatto visivo e simbolico potente tratti dal video realizzato per l’album “Lemonade”, e proprio “Lemonade”, con sette estratti, costituisce l’asse portante di uno spettacolo dalla trama solida, alla quale sono stati anche sacrificati alcuni dei successi che la gente si aspetta in eventi del genere

Tra tutti i momenti, degna di nota l’esibizione a cappella di Love On Top. Emozione pura

Un video con alcune immagini (inedite e non) della cantante con il marito (e famoso rapper) Jay-Z e con la loro piccola figlia apre al gran finale, che si è letteralmente svolto in acqua. Infatti, la parte finale della passerella è stata riempita d’acqua (qualche centrimetro, certamente: mica una piscina) e da lì la cantante ha interpretato l’emozionante Freedom, il successo delle Destiny’s Child Survivor e End of time.