TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

E se fossi tu quello a rischio di estinzione?

Essere colpito da una malattia rara, di quelle che affliggono meno di 5 persone su 10mila, significa anche sentirsi così: isolati, fragili, sempre alla ricerca di una via di fuga. È il messaggio della campagna #ICareAboutRare, promossa dall’azienda biofarmaceutica Dompé in collaborazione con il patrocinio di UNIAMO F.I.M.R. Onlus: un modo per richiamare l’attenzione della Rete sulle malattie rare e orfane di cura in occasione della loro Giornata Mondiale, il prossimo 28 febbraio. Al centro della campagna, il video che qui vi presentiamo in esclusiva, intitolato The Rarest Ones (in italiano, I Più Rari): una sequenza di immagini che spaziano dai boschi dell’Appennino alle spiagge di Lanzarote, passando per le montagne de L’Aquila e le grotte delle Canarie. Protagonista è Tommaso Galluppi, un giovane affetto da una rara patologia ereditaria (la iperfenilalaninemia) che si è qui messo in gioco mostrando il suo corpo nudo immerse in modo suggestivo negli habitat che ospitano gli animali con cui si è ricercata l’analogia. Un lavoro, ideato dall’agenzia Saatchi & Saatchi e sotto la regia del direttore romano Roberto Saku Cinardi, che si chiude con il messaggio “To be rare like me, is to be ignored” (“Essere raro come me, significa essere ignorato”): esattamente il contrario di quello che vogliamo. Quindi participiamo tutti alla campagna: sotto a condividerlo con l’hashtag #ICareAboutRare.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog