TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Rich Kids of Instagram

Se una volta era necessario frequentare certi ambienti per far sfoggio di pellicce e gioielli - andare all'opera o iscriversi a un club esclusivo - ora è tutto più semplice: bastano un blog e un hashtag su Instagram a dare il via libera a esibizionismo sfrenato e volgarità.

Sono i 'Rich Kids of Instagram', figli d'arte in competizione assoluta tra loro e con il mondo intero, per chi ha l'auto di lusso più costosa e il conto più salato al ristorante.

Tra "American Psycho" di Breat Easton Ellis e le cabine armadio grandi come appartamenti di "The Bling Ring" di Sofia Coppola. Nel film della regista italo-americana, un gruppo di wannabe si intrufolava nelle case dei ricchi, qui invece sono i milionari ad aprirci i portoni delle ville faraoniche, trasformandoci in voyeur delle loro vite dorate.

E quindi eccovi il cruscotto della Ferrari imbottito di Rolex, una leonessa come mascotte in giardino, jet privati, mazzette di soldi, carte di credito, gioielli, gadget hi-tech a pacchi e bottiglioni di champagne.

Qualcuno li odia e va a bruciargli le auto, qualcuno li considera giovani precocemente invecchiati, che sfoggiano status da yuppies in crisi di mezza età.

Il loro mondo, altrimenti inaccessibile ai più, in ogni caso incuriosisce. Tanto che ne sono nati un libro omonimo in vendita su Amazon e il reality show "Rich Kids of Beverly Hills".

Paris Hilton docet: se ci si può tirar su qualche altro dollaro, perché non farlo?

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog