TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Banksy va all'asta, ma lui non lo sa...

Due opere di Banksy - il famoso writer inglese, nonché uno dei maggiori esponenti della Street Art - sono in mostra a Londra in attesa di essere battute all'asta assieme ad altri sei pezzi dell'artista. Le opere - tra cui uno dei suoi celebri Rats, i divertenti stencil di topi intenti alle azioni più disparate - sono state messe in vendita all'insaputa dell'autore e senza il suo consenso. La controversa azione commerciale è stata messa in pratica dal Sincura Group, un'agenzia di eventi londinese che si è occupata di far rimuovere i graffiti direttamente dai muri su cui erano stati realizzati! A quanto pare, non è neppure la prima volta che i tipi di Sincura si appropriano indebitamente dei lavori di Banksy. Le giustificazioni sono le più svariate. Per prima cosa, i graffiti sono illegali: non per nulla si tratta di guerrilla art, con messaggi contro la guerra e anti-istituzionali. Inoltre, il Sincura Group è stato chiamato all'azione dai proprietari degli edifici "rovinati", che hanno chiesto la rimozione perché stanchi dell'attenzione indesiderata da parte dei media. Infine, lasciati sul posto i graffiti potrebbero deteriorarsi fino a scomparire.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog