TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Chanel Cruise a Cuba. Una sfilata che ha il s...

Come si prevedeva quella di Chanel a L’Havana è stata molto più di una sfilata.

Venticinque minuti di show sulle note di sinfonie cubane, hanno richiamato il glamour della Cuba d’altri tempi e condito il tutto con la parola “futuro”.

Questa volta niente brasserie o lussuosi supermarket ma un viale alberato e costeggiato da panchine su cui sedere e ammirare lo show.

Una sfilata di auto colorate d’epoca accompagna gli ospiti; il popolo di Cuba, esaltato, assapora l’entusiasmo e il bello da ogni angolo. Le vie sono gremite e c’è allegria, colore e tradizione.

E come se non bastasse c’è anche lei, Giselle che mai avrebbe detto no a Mr Karl Lagerfeld ma soprattutto mai avrebbe perso un appuntamento con la storia della moda e di Cuba.

La collezione richiama la tradizione cubana, non la reinventa semmai, con dolcezza, suggerisce maggior eleganza.

Lagerfeld ha re-interpretato il classico e tradizionale abito cubano “guayabera” chiamandolo “Cuban tux”. L’idea della Cruise si è ispirata al tempo in cui i ricchi americani andavano in crociera a Cuba per riposarsi

Tanto turchese, rosa, giallo e arancio; le giacche iconiche dall’appeal maschile – famminile, e baschi alla Che Guevara intarsiati di paillettes.

E poi, come da tradizione, fiesta fino al mattino tra abiti belli, rum e sigari

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog