TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Come preparare il soffritto perfetto

La base del ragù, dello spezzatino e dei risotti più saporiti è un bel soffritto fatto di cipolla, carota e sedano: un classico. Se molti cuochi stellati ormai saltano questo ingrediente reputandolo troppo rozzo e poco raffinato, il palato di gran parte degli italiani è abituato al suo sapore. Ricorda la cucina di casa o la trattoria di fiducia, la gastronomia che tante volte ha salvato il pasto, che altrimenti sarebbe stato triste o tristemente assente.
Ora che i fornelli sono il campo di addestramento è giunto il momento di cimentarsi nella preparazione del soffritto.
Come insegna lo chef de La Cucina Italiana, partite dai singoli ingredienti, opportunamente preparati. Carota, cipolla e sedano vanno lavati e tagliati fini, quasi tritati. A piacere si può decidere se sentire le varie verdure sotto i denti, e quindi lasciare che i pezzi siano più grossolani, o ottenere un soffritto più delicato e impercettibile. Va da sé che gli ingredienti freschi sono preferibili al preparato surgelato: il soffritto già pronto non garantisce il gusto delle verdure fresche, ogni ingrediente risulta già appassito e tendenzialmente acquoso. Quindi armatevi di buona volontà e recatevi dal fruttivendolo di fiducia; dopotutto, per tritare poche verdure fresche impiegherete solo pochi minuti del vostro tempo.
La pentola da utilizzare in questi casi è la tipica casseruola da soffritto, i cui bordi sono piuttosto alti.
Esiste un ordine ben preciso per l’aggiunta degli ingredienti, che andranno tutti sul fuoco a freddo: dopo aver unto la casseruola con dell’olio extravergine di oliva mettere in sequenza cipolla, carota e sedano. A questo punto ci vuole calma e pazienza: la cottura del soffritto è lunga e a fuoco lento. Se la fiamma fosse alta si rischierebbe di friggere le verdure, che invece devono rimanere morbide per fare da base alla carne o al sugo di pomodoro.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog