TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

La première di '50 sbavature di nero'

Parlare male di '50 sfumature di grigio' - il film - è un po' come sparare sulla croce rossa. Pur essendo stato uno dei lungometraggi più attesi e più visti dello scorso anno, quindi un grande successo di botteghino, la storia, piuttosto inverosimile, si presta facilmente all'ironia e alle critiche. La regista Sam Taylor-Wood in ogni caso non è proprio l'ultima arrivata: si tratta infatti di un'affermata artista concettuale inglese, membro del movimento Young British Artists. Quindi, se anche il film non si è rivelato esattamente un capolavoro, resta comunque un prodotto di cassetta sofisticato. Il pubblico si è diviso in due: c'è chi l'ha amato incondizionatamente (le donne, soprattutto), e chi, fin dal trailer, all'annuncio 'Mr Grey è pronto' cominciava a sghignazzare. Questa parte di spettatori ora può ridere apertamente: arriva infatti nei cinema, dal 18 febbraio, a un anno dall’uscita di ’50 sfumature di grigio’, la parodia '50 sbavature di nero', realizzata dai genietti del genere, quei Wayans Brothers (sono ben dieci fratelli) che sono stati anche i produttori di 'Scary Movie' e 'Ghost Movie'. Oltre a farsi beffe di '50 sfumature' e delle scarse doti amatorie di Mr Grey, la pellicola prende in giro altri cult del genere erotico, anche d'autore, come 'Magic Mike' e 'Nynphomaniac'. Le vicende delle '50 sbavature', con al centro Mr Black (l'interprete, Marlon Wayans, è afroamericano) si dipanano tra gag surreali e giochi erotici improbabili. Il risultato è esilarante. Intanto Marlon (che in quanto a fascino non ha molto da invidiare al bel tenebroso Jamie Dornan) sul red carpet della première ci assicura che se Mr Grey - attrezzi sadomaso a parte - era tutto sommato un amante mediocre, Mr Black riesce a essere molto, molto peggio! Preparate i fazzoletti: si piange, ma dal ridere.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog