TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Fatti di gente perbene

Nel 1905 a Torino si processa Tullio Murri, figlio del celebre clinico bolognese (1841-1932) Augusto, e avvocato socialista, reo confesso di avere ucciso col veleno nel 1902 il cognato Francesco Bonmartini, conte clericale. È coinvolta nel processo anche sua sorella Linda, probabile ispiratrice del delitto, alla quale Tullio è morbosamente affezionato. Il processo fece epoca. Fu sfruttato dalla stampa di destra anche perché Augusto Murri, libero pensatore positivista e socialisteggiante, aveva educato i figli con una morale laica.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog