CELEBRITIES | 22 AUGUST 2016

Prince ucciso da un potente oppioide?

Secondo fonti dello Star Tribune di Minneapolis il grande musicista sarebbe deceduto a causa di un'overdose accidentale. Nella sua residenza sono state trovate pillole contenenti un narcotico potentissimo

prince

Gli inquirenti cercano ancora di far luce sulla scomparsa prematura della rockstar Prince, morto lo scorso 21 aprile, a 57 anni, nella sua casa di Paisley Park, un sobborgo di lusso di Minneapolis.

Secondo fonti dello Star Tribune nell’abitazione del musicista sarebbero state rinvenute pillole che non corrispondevano all’etichetta posta sul tubetto che le conteneva.

L’etichetta riportava infatti ‘idrocodone’, un antidolorifico oppiaceo, utilizzato per il  trattamento del dolore moderato.

Il tubetto invece sembra contenesse il fentanyl, un oppioide potentissimo, quello che, a parere dei medici, avrebbe causato la morte di Prince per overdose accidentale.

Si tratta di un oppioide sintetico – in questo caso contraffatto, ovvero realizzato illegalmente – che è il narcotico conosciuto più potente al mondo: 50 volte più potente dell’eroina e 100 della morfina.