TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Francesco Piccolo: 'Momenti di trascurabile i...

Francesco Piccolo, scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato per l’editore Einaudi la raccolta di racconti ‘Storie di primogeniti e figli unici’, ‘La separazione del maschio’, ‘Il desiderio di essere come tutti’ – che nel 2014 ha vinto il Premio Strega – e le raccolte di racconti - brevi e divertentissimi – ‘Momenti di trascurabile felicità’ nel 2010, a cui si sono aggiunti, nel 2015, i ‘Momenti di trascurabile infelicità’.

In ‘Il desiderio di essere come tutti’, la vita quotidiana e personale si mescola a quella della nazione, in un racconto di formazione individuale e collettivo, che è anche la storia della Sinistra italiana narrata da chi forse si è stancato di stare dalla parte di una presunta purezza, e impara con sollievo anche a dire , ogni tanto, ‘e che sarà mai!’.

Piccolo è anche uno dei più noti sceneggiatori italiani: ha firmato sceneggiature per Nanni Moretti (Il caimano, Habemus Papam, Mia madre), Paolo Virzì (Il capitale umano), Francesca Archibugi (Il nome del figlio).

Sulla scrittura per il cinema dice: “La scrittura per il cinema e quella letteraria si completano per il fatto che, almeno per come le concepisco io, la prima è solitaria e la seconda è fatta insieme agli altri. E’ un po’ come un cantante solista e una band: sono due cose diverse, però cercano di raccontare la stessa cosa.’

I ‘Momenti di trascurabile infelicità’ sono racconti brevissimi, alcuni di poche righe, momenti, per l’appunto, colti nella quotidianità, contrattempi folgoranti e piccole delusioni in cui è facilissimo immedesimarsi e che, proprio perché 'trascurabili', strappano un sorriso.

Per la loro brevità sono molto piacevoli da leggere ma anche da ascoltare, e l’autore è in tournée in Italia con una serie di reading. Lo abbiamo incontrato a Milano, al teatro Grassi.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog