TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Julie Gayet: "Dubitare sempre e andare avanti"

È una seduttrice, ma è anche estremamente sensibile. Per mesi è stata avvolta dalle cronache rosa francesi, per mesi è stata considerata " l'amante di Francia", la "rovina-famiglie".
L'abbiamo incontrata, chiedendo di raccontarci la sua vera natura.
Seducente, luminosa e naturale, col suo musetto anarchico Julie Gayet è molto amata dai registi.
Ama confondere le tracce quando si parla di cinema: naturale, per una come lei, che cambia sempre registro.

Giovanissima, all'età di 7 anni scopre il canto per vincere una timidezza quasi patologica.
Poi decide di seguire dei corsi di teatro quando ha 14 anni a Londra all' Actor Studio e in seguito studia Storia dell'arte e Psicologia all'università.

"Il cinema e soprattutto i film mi hanno cambiato la vita molto di più del teatro e della televisione. Ed è per questo che sono un'attrice. Lavoro molto, amo comporre, pensare, prendere appunti, quando interpreto un ruolo. Ci ritaglio tutte le sequenze, c'incollo delle immagini, dò un taglio al personaggio, al suo carattere, scrivo minuziosamente delle annotazioni e ciascuna scena è trascritta sul mio carnet". 

Questo lavoro la avvicina alla realtà del personaggio e "quando il sistema funziona è ciò che amo di più". E poi "il personaggio abita costantemente in me, parlo col regista, facciamo delle letture e ci scambiamo i punti di vista".

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog