TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Jean-Paul Gaultier: "Io, realtà delle banlie...

Jean-Paul Gaultier nasce a Parigi il 24 Aprile 1952. Figlio unico di un contabile e di una cassiera, passa molto tempo con la nonna, che diventa rapidamente il suo punto di riferimento: gioca con i profumi e i corsetti che trova nel suo armadio. La nonna è anche chiromante, così Jean-Paul impara a leggere le carte. I primi modelli di abiti li pensa per i suoi orsetti, compresa la prima idea di reggiseno a cono che gli porterà poi tanta fortuna. A 13 anni - ispirandosi alle riviste di moda - comincia a disegnare abiti per la nonna e la madre, mentre a 18 il talento comincia a farsi strada: viene assunto come assistente dal grande stilista francese Pierre Cardin.

Talentuoso, stravagante, pieno di idee ma anche molto capriccioso e incostante, Jean-Paul Gaultier lascia Cardin per il sarto Esterel, poi passa alla Maison Patou, per poi tornare di nuovo - nel 1974 - da Cardin, incaricandosi delle sue creazioni nelle Filippine. Dopo essere tornato a Parigi, finalmente nel 1976 apre una sua sartoria che rapidamente si ingrandisce grazie alle proposte innovative e decisamente trasgressive. La sua maison diventa un marchio internazionale e nel 1990 Madonna veste Gaultier con gli stravaganti bustini di raso e reggiseni corazzati che sono entrati nella storia della cantante. Gaultier è un personaggio versatile: crea gli abiti per film di Peter Greenaway, disegna mobili e conduce anche programmi televisivi come "Eurotrash", trasformandosi definitivamente in un icona fashion e post-moderna.

La creatività di Jean-Paul Gaultier negli anni novanta si espande anche nel campo dei profumi: la prima essenza porta il suo nome e si rifà all'amata nonna e al suo mondo. La forza innovativa di Gaultier sta nella capacità di saltare qualsiasi convenzione di genere fra uomo e donna, vestendo gli uomini con la gonna e facendoli diventare degli oggetti del desiderio sulla stessa linea del più classico immaginario dedicato alle donne. Ha 'sdoganato' l'underwear, trasformando l'intimo in un capo da mostrare e quindi scegliere con stile. Le sue scelte trasgressive sui tessuti, sulle composizioni, sulle stesse idee per le sfilate con modelli e modelle anticonvenzionali hanno contribuito a creare quello che si chiama 'Jean Paul Gaultier Style', stravagante, classico e geniale al tempo stesso.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog