TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

David LaChapelle, il Fellini della Fotografia

David LaChapelle nasce a Fairfield, nel Connecticut, l'11 Marzo 1963. Frequenta la North Carolina School of the Arts e successivamente la School of the Arts di New York. Dopo un matrimonio fallito a Londra, torna negli Stati Uniti dove non tarda nell'affermarsi come fotografo di successo. Non ha ancora portato a termine gli studi quando gli viene commissionato uno dei primi lavori professionali da Andy Warhol, che gli affida un servizio per la rivista Interview. Testate internazionali di maggior prestigio gli richiedono servizi e copertine, fra cui Vanity Fair, The Face e Arena. Deve la sua fortuna a un personalissimo stile surreale e caricaturale, spesso umoristico e sarcastico.

Il volume "Hotel LaChapelle" contiene scatti a numerosi VIP, he ben si prestano all'eccentricità e alla genialità di David. Le celebrità che hanno posato per lui negli anni sono moltissime, fra le quali spiccano Courtney Love e Kurt Cobain, Pamela Anderson e la transessuale Amanda Lepore, citata come sua musa ispiratrice. Artisti come Angelina Jolie, Madonna, Elizabeth Taylor, Michael Jackson, Uma Thurman, politici come Hillary Clinton e atleti come David Beckham contribuiscono ad accrescere la sua fama a livello mondiale. La pubblicazione diventa uno dei libri fotografici più venduti di tutti i tempi. Diverso il destino di "Artists and Prostitutes" del 2006, che esce con una tiratura limitata e con un prezzo di copertina - autografo dell’artista incluso - di 1.500 dollari.

Le fotografie di LaChapelle sono dense di colori accesi: a volte oniriche, a volte bizzarre e barocche, lo portano a essere descritto da molti come il "Fellini della fotografia". Omosessuale dichiarato, estende la sua attività alla regia, prima di videoclip musicali (Mariah Carey, Robbie Williams, Christina Aguilera), poi anche ad eventi teatrali e longometraggi: suo è il docu-film "Rize - Alzati e Balla" del 2005, girato nei sobborghi di Los Angeles alla ricerca di nuovi stimoli per la danza contemporanea. Cura anche le scene e la regia di "The Red Piano" di Elton John, spettacolo rimasto nella storia per gli altissimi incassi. Noto soprattutto per i suoi scatti di nudo maschile (David è tra i più apprezzati in questa categoria), è riconosciuto tra i fotografi più ingegnosi di sempre.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog