TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Anna Magnani: "A sommare gli attimi felici di...

Anna Magnani nasce a Roma il 7 Marzo 1908. Sua madre, Marina Magnani, era una sarta originaria di Fano: dopo aver dato alla luce la piccola Anna, la affidò definitivamente alle cure della nonna materna. La bambina non conoscerà mai il suo padre naturale. Anna viene allevata dalla nonna in una casa abitata dalle cinque zie Dora, Maria, Rina, Olga e Italia. L'unica presenza maschile è quella dello zio Romano. La nonna si impegna a fondo per far crescere e studiare la nipotina. Anna intraprende lo studio del pianoforte e porta avanti la sua formazione fino alla seconda liceo. Poi abbandona la musica per seguire una nuova grande passione: il teatro. Nel Gennaio del 1927 inizia a frequentare con Paolo Stoppa la Scuola di Arte Drammatica Eleonora Duse diretta da Silvio D'Amico. Il debutto nel cinema è del 1934 con "La Cieca Di Sorrento".

Nel 1935 sposa il regista Goffredo Alessandrini, con cui nel 1936 gira "Cavalleria". Le sue eccezionali doti di interprete drammatica la portano a ottenere parti importanti in film di Vittorio De Sica e a fianco di Aldo Fabrizi. Ma anna è così brava e poliedrica da poter recitare con successo anche nell'avanspettacolo, nientemeno che accanto a Totò. Nel 1942 diventa madre di Luca, avuto da una relazione con l'attore Massimo Serato, che la abbandona appena rimane incinta. Anna riuscirà a dare il proprio cognome al figlio, nonostante la legge del tempo non lo consenta. Il successo mondiale arriva con "Roma Città Aperta" di Roberto Rossellini, con cui ha anche una storia d'amore. La sua corsa dietro il camion tedesco è entrata di diritto nella storia del cinema. Con Rossellini la relazione si chiude nel 1948, quando lui la lascia per Ingrid Bergman.

Anna è un'attrice straordinaria: ogni film che interpreta, diventa qualcosa di unico e importante. Vincitrice nella sua carriera di ben 5 Nastri D'Argento e di una Coppa Volpi al Festival del Cinema di Venezia, nel 1956 è la prima interprete italiana a guadagnare un Oscar come 'Miglior Attrice' per l'interpretazione di Serafina Delle Rose ne "La Rosa Tatuata" con Burt Lancaster, sceneggiato da Tennesse Williams. La Magnani non va a Hollywood a ritirare il premio: scopre di aver vinto con una telefonata notturna nella sua casa a Roma. La carriera di Anna prosegue con altri film di livello fino alla fine degli anni 50 con registi come Renato Castellani e Pier Paolo Pasolini, con cui gira "Mamma Roma" e "Accattone". Nel decennio successivo lavora meno, negli anni settanta si dedica principalmente alla TV con quattro film scritti apposta per lei. La sua ultima apparizione al cinema è in "Roma " di Federico Fellini. Anna Magnani muore nella capitale il 26 Settembre 1973 per un tumore: aveva 65 anni.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog