TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Sharon Stone: "Preferisco fare sesso a casa e...

Sharon Vonne Stone nasce a Meadville, Pennsylvania, il 10 Marzo 1958. Figlia di Joe e Dorothy Stone, operai in una fabbrica di colla, ha tre fratelli. Educata ai valori del femminismo, si distingue fin da piccola per la sua intelligenza e la sua bellezza, nonostante lei si definisca un "brutto e triste anatroccolo". Uno zio la convince a partecipare a un concorso di bellezza, dove le vien consigliato di fare la modella. Nel 1977 Sharon si trasferisce a New York dove in breve diventa una indossatrice di successo, partecipando a diverse pubblicità.

Debutta nel cinema nel 1980 con una piccola parte in "Stardust Memories" di Woody Allen e attraversa il decennio con film non sempre di livello. Scartata all'ultimo per il ruolo femminile a fianco di Harrison Ford nel primo "Indiana Jones", nel 1984 partecipa a diverse episodi del telefilm "Magnum P.I." con Tom Selleck. Nel 1990 è co-protagonista con Arnold Schwarzenegger di "Total Recall - Atto di Forza" di di Paul Verhoeven. Un servizio fotografico per Playboy la rende definitivamente popolare presso il pubblico maschile americano. Un grave incidente automobilistico la blocca per qualche mese: il suo ritorno nel 1992 la vede interpretare la presunta serial killer bisessuale Catherine Tramell in "Basic Instinct" a fianco di Michael Douglas sempre per la regia di Paul Verhoeven. Il successo è straordinario, è Sharon Stone diventa simbolo di sensualità e trasgressione in tutto il mondo.

La carriera di Sharon Stone resta legata a ruoli da 'femme fatale', dove riscuote sempre grande successo, ma è con "Casinò" di Martin Scorsese - dove interpreta una prostituta - che vince un Golden Globe e ottiene una nomination agli Oscar del 1996. Nel 2005 accetta di girare il sequel di "Basic Instinct", che non ottiene però il successo del primo episodio. Sposata e separata due volte, la Stone ha avuto seri problemi di salute nel 2001 - un aneurisma - e nel 2004 a causa di un infarto, ma si è sempre ripresa perfettamente. Madre adottiva di tre bambini, buddista, si è recentemente definita bisessuale. Negli ultimi anni ha interpretato sopratutto commedie, compreso "Un Ragazzo d'Oro" di Pupi Avati girato in Italia nel 2014.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog